loader image

Cervicobracialgia e Rettocolite Ulcerosa

Paziente, nato nel ’59, viene in prima visita nel marzo del 2016 per cervicalgia con diffusione alle spalle. I dolori, iniziati da circa 10 anni, sono vaganti e a carattere trafittivo; peggiorano con l’esposizione al vento-freddo e sono accompagnati da brividi.

Polso: teso a corda xian   ampio hong alla barriera sinistra profondo chen ai piedi



Lingua: pallida, gonfia, improntata, fessurata in radice
Patina bianca diffusa

Le caratteristiche del polso e della lingua ci indirizzano ad una patologia profonda. Il dolore cefalico, oltre ad essere trafittivo, è anche pulsante e interessa il vertice irradiandosi in sede frontale e intraoftalmica; è spesso accompagnato da nausea e vomito.

Il paziente soffre di lombalgie e cefalee emicraniche pulsanti saltuarie fin da ragazzo. Gli episodi di cefalea pulsante si sono fatti più gravi e frequenti dopo l’insorgenza di una rettocolite ulcerosa diagnosticata nel ‘96 con dolori addominali, diarrea, muco nelle feci e abbondanti emorragie.

Da qualche anno non ha più emorragie né diarrea né dolori addominali. Permangono feci molli con muco e dilatazione addominale postprandiale

Patogenesi:

Il paziente ha un deficit di jing di rene: soffre di lombalgie fin da ragazzo; inoltre il polso è profondo in corrispondenza del piede.

La  conseguente liberazione di yang di fegato  è iniziata precocemente in gioventù con cefalee pulsati, anche se saltuarie.

Gli stress da superlavoro hanno causato una stasi di qi-xue di fegato che si manifesta con  coliche addominale e polso teso a corda. Questa condizione ha danneggiato la milza con relativo deficit di qi e accumulo di umidità, comprovati da dilatazione addominale postprandiale, diarrea con muco, lingua  gonfia e improntata.

La stasi si è complicata sviluppando calore che, trascinato in basso dall’umidità, si  è accumulato nel jiao inferiore, in particolare nel colon-retto, causando nel tempo le lesioni ulcerose  da calore tossico.   Le emorragie rettali sono state indotte sia dal calore tossico sia dal deficit di qi di milza, incapace di trattenere il sangue.  Si tratta, comunque, di un quadro clinico superato: non ci sono più sintomi di umidità-calore  né di calore tossico, la lingua è pallida, la patina è bianca; permangono, come si è visto, i segni di deficit di qi di milza.

Il deficit di xue, conseguente alle ripetute emorragie e comprovato dalla lingua pallida, ha intensificato  la liberazione di yang di fegato, che risale lungo il percorso interno del canale principale di fegato, causando cefalea  pulsante al vertice (GV 20-baihui) con irradiazione intraoftalmica. Lo yang liberato, una volta raggiunto il punto GV 20-baihui, si estrinseca attraverso l’anastomosi con BL 7tongtian e con GB 8shuaigu, diffondendosi, rispettivamente, ai punti BL 2-zanzhu, GB 16-muchuang e GB 14-yangbai. Questi punti sono dolenti alla pressione e il dolore è sempre pulsante.

Il polso ampio alla barriera sinistra conferma il quadro clinico da liberazione di yang; infatti, si tratta di un polso “dilatato” ma cedevole alla pressione, indicativo di una condizione di deficit in radice.

Negli ultimi dieci anni si è sovrapposta una sintomatologia di natura esogena; il deficit di zheng qi o fattore antipatogeno ha permesso agli elementi cosmici, come il vento- freddo, di penetrare attraverso il punto GB 20 – fengchi causando una sindrome ostruttiva cervicale diffusa sia nella spalla (GB 21-jianjing) sia nel tavolato osseo occipitale(GB19-naokong). La sintomatologia dolorosa è accompagnata da sensazione di febbre con brividi con evidente coinvolgimento del canale straordinario yang wei mai. 

Si tratta di un caso paradigmatico riguardante la necessità di approfondire la diagnosi senza farsi ingannare dalla sintomatologia dolorosa cervicale riferita in un primo tempo dal paziente.

Diagnosi:

Cefalea da liberazione di yang per deficit di qi-xue e di jing di KI.
Sindrome ostruttiva cervicale.

Indirizzo terapeutico:

  • Abbassare e trattenere lo yang
  • Tonificare jing e qi-xue di SP LR
  • Disostruire la regione cervicale

Terapia:

GV 20-baihui     -GB 16-muchuang 
GB 14-yangbai  –BL 2-zanzhu
LR 3-taichong+KI 1  –LI 4-hegu
+CV 4-guanyuan  +ST 25-tianshu 
+BL 23-shenshu
GB 20-fengchi   –GB 19-naokong  –GB 21-jianjing ()
TE 5-waiguan  –GB 41-zulinqi

I primi quattro punti disperdono lo yang che affluisce in eccesso all’estremità cefalica; in particolare GV 20-baihui è il punto di arrivo del percorso endocranico del canale principale di fegato ed è efficace nel trattamento delle cefalee globali; GB 16-muchuang, in base alla denominazione (Finestra dell’occhio), è efficace nei riguardi delle forme intraoftalmiche. LR 3-taichong, utilizzato col metodo trasfissiante fino a KI 1yong1quan, attira lo yang verso il basso. L’abbinamento con LI 4-hegu disperde ulteriormente lo yang ed estingue il vento; inoltre quest’ultimo punto disostruisce la regione frontale in corrispondenza dei punti BL 2-zanzhu e GB 14-yangbai. CV 4-guanyuan tonifica yuan qi, il jing e il sangue; inoltre trattiene la risalita dello yang. BL 23shenshu tonifica il rene e disostruisce la regione lombare. Questi due punti vengono impiegati in moxibustione. ST 25tianshu tonifica il qi di milza ed elimina l’accumulo di umidità. Anch’esso viene utilizzato in moxibustione, nonostante la possibile presenza di calore tossico residuo nel colon-retto, dal momento che il calore corretto della moxibustione combatte il calore tossico; infatti, il paziente trae giovamento dal calore locale in sede addominale. Gli ultimi tre punti disostruiscono la regione cervicale: GB 20-fengchi, come punto di entrata; GB 21-jianjing, in coppettazione assieme a TE 15tianliao; GB 19-naokong, punto in cui i fattori cosmici si approfondiscono, deve essere fortemente manipolato .Si tratta di punti di anastomosi di yang wei mai. La sensazione di febbre con brividi indica il coinvolgimento di questo canale straordinario, per cui si impiegano TE 5waiguan e GB 41-zulinqi,come punti  di apertura di yang wei mai e, rispettivamente, di dai mai

Fitoterapia:

niu xi radix Achyranthis   25%  Abbassa lo yang. Disostruisce la . regione  lombare. Purifica il residuo . di umidità-calore  nel jiao inferiore. 

gou qi zi – fructus Lycii  20%  Nutre jing-xue

bai zhu – rhizoma Atractylodis  15%  Tonifica il qi di SP e drena l’umidità.

fuling – sclerotium Poriae             10%  Drena l’umidità e tonifica il qi di SP.

chuan xiong radix Ligustici    10%   Muove qi-xue e disostruisce . . . l’estremità cefalica   in sede shao
yang .   

qiang huo rhizoma Notopterygii   10%   Disostruisce la regione cervicale. 

xiang fu-rhizoma Cyperi    10%  Elimina la dilatazione addominale

300 g di E.S.  5 g x 2

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi gratuitamente tutte le novità sugli eventi e gli ultimi articoli dell’Accademia di Medicina Tradizionale Cinese

Torna su